Privacy UE RPD - DPO - ::: La rete civica del Comune di Albenga :::

Le istituzioni »  Privacy UE RPD - DPO - ::: La rete civica del Comune di Albenga :::

Privacy UE GDPR 2016/679
Nominativo RDP-DPO

Il Comune di Albenga ha nominato quale Responsabile della Protezione dei dati personali (RPD - DPO) la società Maggioli SPA, P.IVA 06188330150 corrente in Via del Carpino, 8 Santarcangelo di Romagna (RN) tel 0541 628111 email maggiolispa@maggioli.it PEC: segreteria@maggioli.legalmail.it, nel rispetto di quanto previsto dagli art. 37, 38 e 39, del GDPR  2016/679.

Il nominativo del soggetto individuato quale referente per il Titolare/Responsabile è il seguente:
Di Leo Luca

  • Dati di Contatto:
    Telefono 0541 1795431
    Cellulare 393 1019939
    email: dpo@studiopaciecsrl.it
    PEC: studiopaciecsrl@pec.it

 

Atto di Designazione

 

Articolo 39
Compiti del responsabile della protezione dei dati

1. Il responsabile della protezione dei dati è incaricato almeno dei seguenti compiti:

a) informare e fornire consulenza al titolare del trattamento o al responsabile del trattamento nonché ai dipendenti che eseguono il trattamento in merito agli obblighi derivanti dal presente regolamento nonché da altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati;
b) sorvegliare l’osservanza del presente regolamento, di altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati nonché delle politiche del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento in materia di protezione dei dati personali, compresi l’attribuzione delle responsabilità, la sensibilizzazione e la formazione del personale che partecipa ai trattamenti e alle connesse attività di controllo;
c) fornire, se richiesto, un parere in merito alla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e sorvegliarne lo svolgimento ai sensi dell’articolo 35;
d) cooperare con l’autorità di controllo; e
e) fungere da punto di contatto per l’autorità di controllo per questioni connesse al trattamento, tra cui la consultazione preventiva di cui all’articolo 36, ed effettuare, se del caso, consultazioni relativamente a qualunque altra questione.

2. Nell’eseguire i propri compiti il responsabile della protezione dei dati considera debitamente i rischi inerenti al trattamento, tenuto conto della natura, dell’ambito di applicazione,del contesto e delle finalità del medesimo.

 

 

 

 

 

 

Link Utili